Tutto in perenne Trasformazione

Sui miei profili dalila (@daliladalto) • Foto e video di Instagram e Arcadia Centro Studi Yoga (@arcadiayogacenter) • Foto e video di Instagram che potete trovare anche in Home Page sul sito, di tanto in tanto mi diverto ad inoltrare sondaggi e box di domande sulla mia vita quotidiana e curiosità. Senza dubbio, se sono qui a scriverne, la più richiesta è quella inerente al mio risveglio ed a come trascorro la mia giornata tipo. Ne parlo con un articolo perchè è Febbraio, il mese dell'Energia Aquariana (no, non ho omesso la "c" di Acqua, il Segno Zodiacale si scrive senza "c") e quindi quello giusto per rivoluzionare, ristabilire, rivedere, cambiare più o meno radicalmente la propria routine. Avrete anche capito che in un momento storico in cui ogni giorno è imprevedibile e necessariamente diverso dall'altro, dobbiamo essere nel processo senza impazzire o impallarci, ma anche senza attaccarci troppo alle nostre abitudini, talvolta stravolte. Non credo sia perciò un caso se vogliate conoscere sempre il mio modo di vivere, svegliarmi, praticare, poichè una parte essenziale della mia attitudine yogica è proprio prendermi cura di me e badare anche ai più piccoli dettagli della mia giornata. Vediamone i più interessanti : Non ho una sveglia regolare, questo perchè in base alle stagioni (secondo l'Ayurveda le stagioni intermedie richiedono poche più ore di sonno) amo sentire ciò di cui il mio corpo necessita. In particolar modo ascolto anche e soprattutto il mio ciclo mestruale che in prossimità del flusso mi rende più stanca. Assecondare le mie necessità è stato il mio lavoro personale degli ultimi dieci anni. Lavorando anche come medico ayurvedico e terapista troppo spesso mi rendo conto che forziamo, per una vita intera, la nostra fisiologia nel fare ciò che ci richiedono i tempi sociali, il nostro lavoro, il "come dovremmo essere" e la nostra meccanica efficienza ,compromettendo a volte per sempre, la nostra salute che invece richiede attenzione e continuo cambiamento di ritmo. Da ormai un mesetto ho smesso di guardare come prima cosa al mattino, il mio cellulare, le notifiche dei social e le mail perchè mi mettono tanta ansia e disturbano il mio momento preferito della giornata : la colazione. Ecco, io sono una di quelle che non mangia la mattina e no, non è un'abitudine sbagliata. Semplicemente.. DIPENDE. Dipende da cosa richiede e sente il vostro Corpo. Il mio non ha solitamente fame appena sveglia e neanche dopo qualche ora. Però sgranocchio una fetta biscottata con del miele o della marmellata super natural, bevo un caffè e preparo un bel litro di thè da sorseggiare durante la giornata. A proposito del thè : i miei preferiti sono senza dubbio quelli di Terza Luna - Vendita online di Tè, Tisane e Spezie e nello specifico quelli giapponesi come il Matcha, Kukicha, Sencha, Bancha, Genmaicha , Gyokuro. Inizio poi a dedicare la mia ora sacra al mio corpo, in bagno : non è raro che mi prepari degli infusi alle Rose , alla Lavanda o alla Camomilla per lavarmi o lavare i miei capelli ai quali tengo molto. Vi ricordo che secondo le culture antiche e medio orientali i capelli sono un prolungamento dell'Energia di Sahasrara, il Settimo Chakra: Caratteristiche e Scheda (meditazionezen.it) e quindi bisognerebbe lavarli spesso, raccoglierli quando si è in luoghi affollati e lasciarli sciolti quando vogliamo influenzare chi ci circonda o donare la nostra energia all'ambiente che stiamo vivendo. Soltanto successivamente (e siamo giunti così a metà mattina) mi preparo per la pratica, qualsiasi essa sia. Dal mio About | Arcadiayogacenter potete notare che ho sperimentato tantissime tecniche e metodi olistici non soltanto strettamente yogici, che hanno contaminato sia la mia pratica personale che il mio metodo d'insegnamento. Tralasciando un attimo cosa insegno, personalmente vale la stessa regola (Ayurvedica) scritta e citata in precedenza : sul tappetino mi prendo qualche minuto di ascolto, di Mindfullness direbbero alcuni, scannerizzo il mio Corpo, la mia Mente e quindi il modo di respirare e capisco cosa mi serve: talvolta mi lascio andare ad un Vinyasa dinamico e fluido , talvolta ad una bella pratica di Restorative e Yin Yoga che mi radica e calma profondamente. Nello specifico, come vi ho scritto in qualche articolo precedente, le mie mattine sono ormai costellate di Yantra Yoga o Yoga Tibetano, uno dei metodi più antichi, antenato del nostro più pop Hatha Yoga che riscalda il corpo molto velocemente ed attraverso le sue tecniche di visualizzazione delle Nadi- Canali Sottili durante i movimenti, azionano e direzionano il Prana come una vera e propria dose di Caffeina in vena. Nelle giornate un pò più lente e grigie invece mi dedico al Tai Qi , altro mio grande amore (sul mio Canale You Tube trovate qualcosina a riguardo (2) Dalila d'Alto - YouTube ) che mi connette profondamente ed immediatamente al Respiro e quindi agisce sul fluire ininterrotto dei miei pensieri sedandoli. Sono anni che non pratico più in maniera ortodossa : i miei viaggi, le mie formazioni , i miei insegnanti mi hanno donato il senso dell'adattamento e quello del vero praticare yoga, non attribuibile all'ultimo tappetino costosissimo, alla rigidità del sudare per un'ora e mezza ogni giorno nella propria sala o stanza, al senso di colpa del non saper fare una Asana da contorsionismo puro (ne parleremo in un altro articolo, sappiatelo!) . Lo Yoga, le Posture, il metodo ormai diffusissimo in tutto il mondo sono nati dall'Osservazione dell'Uomo, dallo studio della sua Natura e dell'ambiente che lo circonda ed è perciò in perenne trasformazione e quasi privo di regole rigide che non permetterebbero al nostro sentire di espandersi e comprendere ciò di cui abbiamo realmente bisogno. Sarò noiosa , lo so, ma lo Yoga è Natura e rispetta la nostra Natura. Una Natura che cambia continuamente e si adegua a tempi moderni e contemporanei molto diversi da quelli del bacino culturale indiano e kashmirico nel quale lo Yoga sembra esser nato. Imparare a percepirsi così com'è è il primo passo per salire sul tappetino ed essere uno Yogi di tutto rispetto. Questa è la sintesi e conclusione di questo articolo, nonchè uno dei princìpi fondamentali del mantenimento della salute dall'altra parte del mondo: tutto dipende, dall'alimentazione alla propria pratica, poichè tutto è in perenne trasformazione, come ci dicono le leggi della nostra fisica. E se non avete trovato consigli utili o punti essenziali da seguire per la vostra Routine Giornaliera, in queste righe probabilmente era il mio intento. Imparate a riconoscere e poi seguire i vostri tempi e chi siete.


34 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti